Evento

IMMUNOTERAPIA E CANCRO: EFFICACIA E TOSSICITÀ

Scarica Programma

Iscriviti

Data:
13-12-2019
Luogo:
MILANO (MI), OSPEDALE SAN PAOLO
Sponsor:
- AstraZeneca S.p.A. - Bristol-Myers Squibb S.r.l. - Merck Serono - Msd Italia S.r.l. - Novartis Farma S.p.A. - Roche
Target di riferimento:
DERMATOLOGIA E VENEREOLOGIA; ENDOCRINOLOGIA; MALATTIE DELL'APPARATO RESPIRATORIO; MEDICINA E CHIRURGIA DI ACCETTAZIONE E DI URGENZA; MEDICINA INTERNA; NEUROLOGIA; ONCOLOGIA; RADIOTERAPIA; OTORINOLARINGOIATRIA; FARMACOLOGIA E TOSSICOLOGIA CLINICA; NEFROLOGIA; MEDICINA GENERALE (MEDICI DI FAMIGLIA); CONTINUITÀ ASSISTENZIALE;
Razionale:

Mai come oggi la terapia immunologica contro il cancro sta vivendo fasti rigogliosi. Da pochi anni a questa parte un’ondata di conoscenze scientifiche ha portato alla luce i vari meccanismi fisiopatologici in grado di paralizzare il sistema immunitario di fronte alla crescita neoplastica, e la possibilità, intervenendo con nuovi agenti farmacologi, di riattivarne le funzioni e contrastare la malattia fino a remissioni durature e lunghe sopravvivenze. Siamo di fronte a una svolta epocale nella terapia del cancro che, di fatto, ripropone nuove tematiche nella gestione stessa dei pazienti, i quali richiedono una valutazione multidisciplinare che coinvolga diversi specialisti chiamati ad intervenire nella gestione globale del malato. L’immunoterapia ha rinfocolato nuove speranze e ridato vitalità all’oncologia medica. Radioterapia, chemioterapia e terapie biologiche assumono un nuovo valore nella combinazione con l’immunoterapia, allargando il campo ad un numero sempre maggiore di pazienti che possono trarne giovamento. L’impatto dell’immunoterapia in oncologia ha dato rilevanza a nuove e diverse modalità di cura, che di fatto stanno rivoluzionando i modi e tempi del trattamento. L’oncologo medico viene messo di fronte a nuovi limiti da superare, che richiedono rapidi adattamenti, nuove conoscenze e ulteriori competenze. L’immunoterapia irrompe nello scenario richiedendo agli oncologi la capacità di gestire al meglio efficacia e tossicità, e alla società e alla politica un imprescindibile investimento in risorse umane e materiali. Per tali motivi la sostenibilità economica di questa ondata necessita di una lungimirante strategia di gestione dell’innovazione da parte delle autorità regolatorie e dello stesso sistema sanitario, che sappia prevedere lo sviluppo delle nuove terapie e sappia trovare le risorse necessarie per provvedere al suo mantenimento. Abbiamo organizzato questo evento allo scopo di meglio comprendere le nuove necessità dell’oncologia, che trova nell’immunoterapia una delle sue chiavi di volta, alla ricerca del giusto equilibrio fra innovazione, ricerca clinica e sostenibilità economica.